I Cunicoli Sotterranei

Si racconta di cunicoli sotterranei, di passaggi segreti, che dal Castello permettono di raggiungere i vicini fortilizi e Siena. Calandosi all’interno del pozzo in piazza Roma si oltrepassa un cancello e di li si accede a uno dei cunicoli sotterranei. I vecchi raccontano anche di un accesso posto dietro il cimitero fuori delle mura, che fu fatto saltare in aria con la dinamite perché vi entravano i cani. Forse è soltanto una leggenda… ma quando i ragazzi buttano i petardi nel pozzo si sente “il rimbombo“ che si allontana dalla piazza verso le mura in direzione ovest. Ma allora i passaggi esistono da davvero?

La leggenda del Tesoro

I vecchi narravano di una famiglia di contadini molto povera che viveva nella casa dove adesso c’è il ristorante “il Pozzo“. Una notte si dice che si sentirono rumori di picconi per tutta la notte e come per magia da quel giorno fecero fortuna comprando all’improvviso 3 negozi a Siena. I vecchi dicono che essi abbiano trovato un tesoro.

Il fantasma di Zeti

Durante il secolo scorso nelle fredde notti di luna piena d’inverno… alcuni riferirono più volte di aver sentito nel cuore della notte uno scalpitio di cavalli e dei lamenti provenienti chissà da dove….
Alcuni crederono che si fosse trattato del fantasma del capitano Zeti che dopo la morte non trovava pace per il suo tradimento grazie al quale i Fiorentini conquistarono il castello.


 

“Non uscire mai senza ombrello quando Montemaggio ha il cappello“

Cioè quando la montagna sopra Monteriggioni ha delle nuvole minacciose sulla sommità come un cappello bisogna portare sempre con se l’ombrello se si uscirà fuori perché pioverà.

 

Se sei a conoscenza di altre leggende inerenti a Monteriggioni contattarci: [email protected]